HCI 360 garantisce la sicurezza per i tuoi dati

HCI 360 garantisce la sicurezza dei tuoi dati

HCI 360 garantisce la sicurezza per i tuoi dati e ti mette al riparo da costosi e gravi problemi. Ogni impresa che utilizza sistemi informatici, dai più semplici ai più complessi, ha la necessità di accedere ai dati per le relative elaborazioni. Poter accedere ai dati non è solo una necessità operativa, corrisponde anche all’assolvimento di un preciso obbligo derivante dal GDPR.

Il GDPR, documento obbligatorio per chiunque debba gestire dati personali, riservati e non, indica quali debbano essere le procedure da espletare in caso di problematiche. Problemi sia derivanti da problemi hardware che software. Come mettersi al riparo dalle conseguenti perdite di tempo e rischio sanzioni?

Disaster recovery

Nel caso in cui i data base, ovvero i “contenitori” dove sono conservati i dati, presentino problemi, avere a disposizione un back up ospitato in un sistema differente, separato dalla macchina fisica, costituisce un notevole vantaggio.

HCI 360 garantisce la sicurezza per i tuoi dati informatici

Poniamo il caso di furti, incendi, rotture accidentali o errore umano, o tutti i possibili problemi che portano ad un grave malfunzionamento del data base. E’ possibile risolvere solo in due modi: impegnarsi in una difficoltosa riparazione dall’esito incerto o ripristinare i dati grazie ad un back up.

E’ innegabile che se il back up è in remoto, è molto più sicuro ed in più offre il vantaggio di rimandare al soggetto che lo conserva, l’onere di gestirlo secondo quanto indicato dal GDPR.

HCI 360 garantisce la sicurezza dei tuoi dati. Il servizio di SP Group prevede la possibilità di ripristinare i dati in soli 15 minuti, con un notevole risparmio di tempo e denaro. Vediamo nello specifico come HCI 360 (powered by Syneto) risolve i problemi, confrontandoli con quanto richiesto dal GDPR.

Disposizioni del GDPRIn che modo HCI 360 ti aiuta
Art. 5 – Trattamento dei dati personali
(1)f) I dati personali devono essere trattati con modalità atte a garantire la sicurezza dei dati stessi, ivi compresa la protezione dal trattamento non autorizzato o illecito e dalla perdita, distruzione o danneggiamento accidentale, attraverso la messa in atto di adeguate misure tecniche o organizzative.
(2)Il titolare del trattamento (tu, in qualità di proprietario) sarà responsabile di, e dovrà essere in grado di comprovare la conformità e la responsabilità.
Sicurezza e ripristinabilità dei dati
La soluzione è appositamente concepita per garantire la sicurezza e la ripristinabilità dei dati. I dati personali possono essere ripristinati a seguito di attacchi di software dannosi, cancellazione accidentale o perdita fisica della piattaforma.

Art. 24 – Responsabilità del titolare del trattamento
(1)Il titolare del trattamento implementerà misure tecniche adeguate per garantire ed essere in grado di comprovare che i dati vengono gestiti in conformità con il regolamento.
(2)Le misure di cui al paragrafo 1 dovranno includere l’implementazione di adeguate policy di protezione dei dati da parte del titolare del trattamento.
I dati sono protetti dal danneggiamento
La soluzione ti consente di gestire correttamente gli aspetti tecnici connessi alla protezione dei dati personali. Il tuo dispositivo è in grado di mantenere i dati al riparo da eventuali danneggiamenti e renderli recuperabili a seguito di virus, cancellazioni o disastri naturali. Ti offriamo o backup automatici e policy di replica che garantiscono una protezione adeguata e dimostrabile.

Art. 32 – Sicurezza del trattamento
(1)Il titolare/responsabile del trattamento implementerà misure tecniche e organizzative adeguate per garantire un livello di sicurezza commisurato al rischio, ivi comprese: b)la capacità di garantire la riservatezza, integrità, disponibilità e resilienza senza interruzioni dei sistemi e servizi di elaborazione.
c)la capacità di ripristinare tempestivamente la disponibilità e l’accesso ai dati personali in caso di inconvenienti fisici o tecnici;
(2)Nella valutazione del livello di sicurezza adeguato, si terranno in particolare considerazione i rischi connessi alla gestione, specialmente quelli conseguenti a distruzione accidentale o illecita, perdita, modifica, diffusione non autorizzata di, o accesso non autorizzato a, dati personali trasmessi, memorizzati o altrimenti trattati.
Riservatezza e tempi di inattività limitati
La soluzione è concepita per per garantire la riservatezza interfacciandosi con software di Controllo dell’accesso ai dati, come Microsoft Active Directory. La soluzione è progettata per limitare i tempi di inattività dei sistemi di elaborazione (VM in hosting o condivisione di file) e ripristinare i sistemi in soli 15 min.
Funzionalità di DR integrate e di un’unità di ripristino dati dedicata che può “replicare” l’intera infrastruttura IT in soli 15 min.
La Soluzione è concepita per prevenire la perdita di dati in qualsiasi delle circostanze indicate. I dati danneggiati vengono riparati automaticamente durante i controlli di integrità, l’accesso ai dati è controllato tramite l’integrazione con i server di Dominio e può essere ripristinato a seguito di attacchi di software dannosi, cancellazioni, guasti hardware o disastri naturali.

HCI 360 garantisce la sicurezza per i tuoi dati informatici

Il sistema proposto da SP Group mette al riparo anche dalle conseguenze di intrusioni informatiche e virus. Anche nel caso di crypto-locker, HCI 360 provvede a ristabilire l’accessibilità ai dati in pochissimo tempo.

Crypto virus - HCI 360 garantisce la sicurezza per i tuoi dati - SP Group
Crypto virus - HCI 360 garantisce la sicurezza per i tuoi dati
Fonte: Il Sole 24 Ore

HCI 360 ripristina i dati anche se corrotti da virus e dato che il back up evoluto è in cloud, non corre il rischio di essere infettato. I tuoi dati saranno quindi al sicuro anche da queste minacce.


Richiedi maggiori informazioni

* dati obbligatori

Con quali strumenti possiamo metterci in contatto?

Per consentirci di poter dare un seguito alla sua richiesta, le chiediamo il consenso ad essere contattato.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.

FAQ

Cos’è l’iperconvergenza?

Si definisce come iperconverganza un’infrastruttura IT che combina insieme tutti gli elementi dello storage, dell’elaborazione dati e della rete un un unico sistema. Questo tipo di soluzione aiuta a ridurre sensibilmente la complessità dei data center risultando più accessibile, più economica e più facile da gestire. La piattaforma iperconvergente comprende hypervisor per la virtualizzazione informatica, uno storage definito dal software e la vistualizzazione della rete.
Questo sistema presenta dei comprovati vantaggi per le aziende che lo adottano. Infatti, l’iperconvergenza nasce dalla reale necessità espressa di semplificare al massimo le tradizionali infrastrutture IT tipicamente difficili da gestire. Questo sistema porta con sé una maggiore efficienza nel governare il proprio assetto informatico, grazie al fatto di essere una sola soluzione integrata che non implica l’intervento e/o la gestione di personale specializzato e comporta il supporto di un unico fornitore.

Cos’è la virtualizzazione?

In informatica il termine virtualizzazione si riferisce alla possibilità di astrarre le componenti hardware, cioè fisiche, degli elaboratori al fine di renderle disponibili al software in forma di risorsa virtuale. Tramite questo processo è quindi possibile installare sistemi operativi su hardware virtuale; l’insieme delle componenti hardware virtuali prende il nome di macchina virtuale e su di esse può essere installato il software come, appunto, i sistemi operativi e relative applicazioni. Tale tecnica è applicabile sia su sistemi desktop che su sistemi server.
Uno dei principali vantaggi della virtualizzazione è la razionalizzazione e l’ottimizzazione delle risorse hardware grazie ai meccanismi di distribuzione delle risorse disponibili di una piattaforma fisica. Si ottiene che più macchine virtuali possono girare contemporaneamente su un sistema fisico condividendo le risorse della piattaforma. Le eventuali contese di risorse vengono gestite dai software di virtualizzazione che si occupano della gestione dell’ambiente.

Cos’è il disaster recovery

Con disaster recovery (brevemente DR, in italiano: Recupero dal Disastro), in informatica ed in particolare nell’ambito della sicurezza informatica, si intende l’insieme delle misure tecnologiche e logistico/organizzative atte a ripristinare sistemi, dati e infrastrutture necessarie all’erogazione di servizi di business per imprese, associazioni o enti, a fronte di gravi emergenze che ne intacchino la regolare attività. Il Disaster Recovery Plan (DRP) (in italiano, Piano di Disaster Recovery) è il documento che esplicita tali misure. Esso fa parte del più ampio Business Continuity Plan (BCP).

Please accept [renew_consent]%cookie_types[/renew_consent] cookies to watch this video.